image

Non tutti nella vita sono nati supereroi, alcuni sono nati minions…

image

e senza nulla togliere ai vari Batman, X-Man ed al dolcissimo Spiderman in calza a maglia…ormai la voglia di giallo ha invaso i cuori!

TATA SARA ci insegna oggi, come lasciare tutti senza parole davanti a stupendi biscotti minions e come creare l’effetto stupore sui visi dei vostri piccoli ospiti e delle loro mamme!

Siete pronti? Si comincia!

image

Come sempre SVELERO’ tutto quello che si deve fare, ma anche quello che NON si deve assolutamente fare e che comprometterebbe la riuscita di questi spettacolari biscotti.

La riuscita di una ricetta si basa per il 50% sugli ingredienti utilizzati, quindi, il primo punto fondamentale, è procurarsi ogni ingrediente (non dimenticare nulla) e che i prodotti siano di qualità. Inutile sostituire il burro con la margarina, è meno qualitativa, meno sana ed è meglio mangiare un biscotto in meno ma buono piuttosto che 10 biscotti mediocri!

Ammetto che io sono pessima in cucina, quindi per me questo punto vale solo il 30%, perché io sono capace di spendere una follia in ingredienti sani, biologici ed a km zero, e poi rispondo al telefono mentre la preparazione è in forno o sul fuoco, brucio tutto e addio biologico di qualità, tutte le mie ricette sanno di bruciato.

Quindi per me l’altro ingrediente fondamentale per la riuscita della ricetta è il TEMPO per fare le cose bene e la mancanza di un cellulare vicino.

INGREDIENTI

Per i BISCOTTI, gli ingredienti devono a temperatura ambiente.

RICETTA per 40 biscotti

600 gr di farina 00

4 uova

200 gr di zucchero

200 gr di burro

1 pizzico di sale

1/2 cucchiaino i lievito per dolci

image

 

Per la PASTA di ZUCCHERO, ricetta per 40 biscotti

1 kg di zucchero a velo non vanigliato

2 fogli di gelatina o 6 cucchiaini di agar agar

160 gr di miele chiaro

2 cucchiaini di burro

Colorante alimentare giallo, bianco, nero

10 gr di marmellata di albicocche

image

 

A questo punto avete già capito due cose: che gli ingredienti sono semplicissimi e la difficoltà viene dopo nell’esecuzione dove vi dirò gli errori da non fare; secondo avete capito che assolutamente NON DOVETE DIRE quanto burro e quanto zucchero c’è nei biscotti alle altre mamme che verranno alla festa!

Questi biscotti sono assolutamente vietati in qualsiasi regime alimentare minimamente sano e ragionevole…. Ma fanno benissimo all’umore!

Disponete sempre tutti gli ingredienti sul piano di lavoro, io vi consiglio di lavorare su un ampio tavolo e di coprirlo con una bella tovaglia plastificata. TATA SARA ha lavorato sul legno …..ma a lei piace pulire meticolosamente…io, che sono sempre di fretta, avrei lavorato su una bella superficie facilmente lavabile!!

Ulteriore consiglio, disponete non solo gli ingredienti, ma anche i contenitori, le teglie, il mattarello, i cucchiai, la bilancia, già sul pianale perché poi con le mane tutte imburrate se dovrete aprire un cassetto o un armadietto, avrete unto ovunque!

Queste cose nessun altro blog di cucina ve le dice…vero?

“la vita è più bella se si condividono le soluzioni, non solo i problemi! “

STRUMENTI NECESSARI da preparare già sul tavolo da lavoro

4 ciotole medie

1 ciotola grande

1 bilancia

1 grembiule

1 mattarello in silicone

1 coppa pasta tondo

2 coppa pasta piccoli tondi

1 rotolo di carta da forno

1 strumento per modellare

1 paio di guanti di lattice per alimenti

1 strofinaccio

1 frigorifero o una stanza con aria condizionata

2 cucchiai di metallo

1 coltello lama liscia

1 rotolo di pellicola

1 pennellino

Bacchette da sushi (continuare a leggere per credere!!!)

Fotocopie delle espressioni dei minions

1.       PRIMA MOSSA: la PASTA FROLLA.

 

La preparazione della pasta frolla tutti la definiscono, facilissima. Certo facilissima per chi fin da bambina l’ha preparata con la mamma o con la nonna. Facilissima per chi l’ha già fatta decine e decine di volte e l’ha vista fare!! Per me quindi rimane un mistero, per fortuna da oggi svelato!

Prima di tutto la ricetta subisce delle modifiche importanti in base alla stagione ed alla temperatura della stanza! E’ più facile preparare la pasta frolla in una bella giornata fredda di Novembre piuttosto che in una calda giornata estiva con il burro che si scoglie non appena fuori dal frigo!

E’ più saggio prepararla in Novembre anche perché la ricetta richiede un’immensa  quantità di burro e  quindi meglio  non dover affrontare subito la prova costume!

 

Continuiamo a lavorare!! Anzi, iniziamo!!! Condividi subito questa ricetta con un’amica che non ha paura di ingrassare o che vuoi fare ingrassare!!  😉

 

image

 In una grande ciotola di vetro inserire la farina, il pizzico di sale, lo zucchero, il lievito ed il burro a pezzi. Per ultime mettere le uova e lavorare il meno possibile, il che significa comunque almeno 5 minuti! E poi mettere l’impasto in frigo, lasciarlo nella ciotola ricoperto con della pellicola. Se si lavora troppo la pasta perde friabilità, quindi non è che la ricetta sia rovinata, ma i biscotti saranno meno buoni.

In frigo bisogna lasciare l’impasto minimo 30 minuti prima di lavorarlo nuovamente, in modo che l’impasto perda forza, ma si può dimenticare in frigo anche per 2 giorni!! Dal secondo giorno in poi però è da buttare e rifare.

Stendere in forma la pasta secondo le necessità. Si può usare un mattarello non in silicone ma se ne si usa uno in legno, la superfice sarà più ruvida. Per fare in modo che le formine dei biscotti si stacchino velocemente dall’impasto, immergerle un attimo in una ciotola con della farina, in questo modo non si deformerà la forma dei vostri biscotti.

image

Nel nostro caso specifico, dovendo fare i biscotti minions, la superfice ed i bordi devono essere perfetti. Quindi meglio lavorare sulla carta da forno, stendere con un mattarello in silicone e…super segreto….appoggiare il mattarello a due bacchette da sushi o altro piccolo supporto, in modo che il mattarello scorra su un binario ed eserciti la pressione sulla pasta sempre alla stessa distanza. Più difficile da scrivere che da fare. I biscotti devono essere tutti spessi uguali. Quindi, non avendo mezzi professionali, dovete usare la fantasia…o i consigli di TATA SARA!

 Qualche piccolo segreto ancora…

 Nella vita si può decidere di seguire i consigli, oppure si può decidere di seguire il cattivo esempio. Allora io, che nella realtà non avrei dovuto fare nemmeno un biscotto, mi sono intestardita e ho voluto provare di nascosto…. Ovvio che non potevo utilizzare i sofisticati strumenti della tata, frugando nella cucina quindi ho travato ben 3 diversi tipi di mattarelli!

1 lungo mattarello di pino fatto per stendere le fettuccine

1 mattarello generico di legno di faggio

1 mattarello bellissimo di legno di ulivo

 

image

 

Ignorando completamente i consigli di TATA SARA ho steso i miei biscotti… e nemmeno pochi!! Sembravano perfetti da crudi…ma poi da cotti…eccoli qui!

image

Pieni di bozze, rugosi e irregolari.

Usare il mattarello delle fettuccine non è stata la mia idea più geniale, perché è vero che le fettuccine meno sono lisce meglio è per il sugo…ma per la pasticceria, più la lavorazione è fine e liscia, più pregiata è!!

Il gusto era comunque ottimo, ma erano inutilizzabili per i biscotti minions…TATA SARA ha tossito un pochino in segno di insoddisfazione…ed ha ricominciato a impastare per fare nuovi biscotti…..io sono andata via mesta mesta…credo che lei abbia continuato a impastare e stendere fino alle 3 di mattina…. Mi scuso…non avevo ancora letto questo splendido tutorial!!

 Per la seconda fase della PASTA DI ZUCCHERO…non ho osato disubbidire! La riuscita finale dipende tutto alla prossima fase!

 

2.       Seconda mossa. La PASTA DI ZUCCHERO

Questa ricetta che propone TATA SARA è facile ed i bambini la adorano! E’ dolcissima quindi dovete stenderne uno strato piuttosto sottile, 4 mm, altrimenti ogni biscotto avrà un indice glicemico stellare!!!

In ogni caso la pasta di zucchero è facilissima ma richiede un tempo di riposo piuttosto lungo, 10 ore in luogo fresco, asciutto ed buio. NON vi consiglio la cantina, ma lasciate riposare l’impasto una notte chiuso nel mobiletto dei biscotti.

 Procediamo con la preparazione! Cosi poi dovrete solo decorare!

Preparare una ciotola MOOOOLTO ampia per contenere tutto lo zucchero a velo, che ha un profumo buonissimo e mentre lo si versa nella ciotola si sollevano nuvolette di zucchero che sono spettacolari!

In un pentolino antiaderente mettere l’acqua, la polvere di agar agar e il miele, mescolare finché non si amalgama bene, ma fare attenzione a non portarlo ad ebollizione.

image

Versare poi il liquido tiepido nella ciotola dello zucchero a velo. Nelle versioni americane della ricette il liquido ha un colore davvero molto più chiaro, perché usano un olio vegetale idrogenato e che contiene ogm, assolutamente dannoso per la salute ma che ha la proprietà di essere chiarissimo, così che l’impasto non è giallino come il nostro dove abbiamo usato burro bio.

Anche il miele che usiamo è bio, e prodotto solo da apicoltori italiani e non è un prodotto industriale chiarissimo e liquidissimo.

 TATA SARA ha spiegato che preferisce tutelare la salute piuttosto che l’aspetto quindi questa pasta di zucchero avrà bisogno di un po’ di colorante bianco per toglierle lo sfondo ambrato che le conferisce il miele e il burro. Ma è più buona e meno dannosa per il corpo.

Impastare quindi questo panetto di zucchero e miele e aggiungere all’ultimo il burro. Un’impastatrice non è necessaria, avreste un composto più omogeneo fin da subito, ma dato che lo impasterete ancora tante volte non è obbligatorio usarla. TATA SARA non la usa!

Lasciate ora riposare l’impasto per 10 ore, ricoperto in un foglio di pellicola, in modo che lo zucchero, che è idroscopico, possa assorbire l’acqua dell’impasto.

Se avete poco tempo per fare riposare la pasta, potete usarla comunque, ma poiché sarà ancora troppo liquida dovrete aggiungere zucchero a velo, alternando le proporzioni ed ottenendo un impasto duro e meno elastico. Fate del vostro meglio per ritagliarvi un tempo di posa il più lungo possibile.

 3.  terza mossa : PREPARARE I BISCOTTI

Qui dovrà uscire la parte più creativa che è in voi! Avete ancora lì le fotocopie con le espressioni dei minion? Ora è il momento di tirarle fuori!

image

La TATA SARA ha voluto inserire molti minions batman, quindi ha dovuto avere molta pasta nera. altrimenti per dei minion non travestiti da super eroe, ecco come dividere la pasta di zucchero.

60% giallo

10% bianco

20% nero

10% neutro, lo tenete per l’emergenza finale, che c’è sempre!

 

A questo punto dovete procedere a colorare la pasta di zucchero, infilate i guanti ed iniziate con ordine e strategia.

Prima fate i colori più chiari, bianco poi giallo e solo alla fine il nero. Tra un colore e l’altro mi raccomando di sciacquare sia il pianale che i guanti perché se il bianco entra a contatto con il giallo avrete un giallino tenue, ma la cosa più grave è se il giallo viene a contatto con il nero, avrete ..un verdastro terribile!

image

Ora che i panetti sono colorati. Preparate il piano per stenderli spolverandolo leggermente di zucchero a velo.

Utilizzate assolutamente un mattarello in silicone, o se proprio non volete, un mattarello foderato di pellicola trasparente.

Se avete deciso di stendere la pasta di zucchero in una torrida giornata di agosto, senza aria condizionata, farete molta fatica a stendere un impasto sottile. Vi consiglio di stendere la pasta tra due fogli di carta da forno e poi di appiattirla il più possibile. Se fa troppo caldo si romperà quando la staccate dalla carta quindi dovrete fare uno strato più spesso.

La cosa migliore è accendere l’aria condizionata e lavorare a temperatura costante. L’idea geniale di stendere la pasta con la nonna papera, la macchina per fare le tagliatelle, diciamo che l’ho sperimentata già io per voi! Come sempre, riesco a non combinare guai solo poche ore al giorno, per le altre devo trovare soluzioni i guai che combino.

Quindi ho preso una macchina della per stendere la pasta e ci ho inserito la pasta di zucchero, che essendo appiccicosa, si è appiccicata sugli ingranaggi laterali, ma soprattutto, poiché la macchina tira la pasta vero il basso mentre girano i rulli, quando la mia striscia di pasta di zucchero è uscita era tutta segnata, come se fosse stata tirata in malo modo. In sintesi NON fatelo. Ero così in panico per il guaio che ho combinato che non ho fatto la foto del tentativo maldestro. E non vi dico l’espressione della TATA SARA quando ha visto la macchina per stendere la pasta tutta appiccicosa e piena di zucchero a velo. Ha detto che l’avrebbe lasciata essiccare 2 giorni, perché in effetti non si più lavare con l’acqua!!  Ehmmmm passerei oltre, e voi?

image

Stendete uniformemente la pasta di zucchero gialla e ricavatene dei tondi perfetti. Che lascerete riposare sulla carta da forno mentre nel frattempo ritagliate gli altri componenti del viso.

image

Cosa vi serve?

Occhi / occhio : bianco

Pupille: nero

Bocca : nero

Montatura dell’occhiale : nero

Potete andare in un negozio di cake design e comprare un kit per fare i minion oppure, TATA SARA suggerisce di curiosare nei vostri cassetti della cucina, alla ricerca di oggetti dimenticati che possono benissimo servire come stampino per le nostre forme. Lei ha usato il becco della sac à poche e certi anellini che ha trovato nei suoi cassetti.

Stendere anche il bianco e ricavarne tanti occhi, tondi.

image

Stendere il nero e, utilizzando due forme di misure simili, ritagliare con attenzione le montature. Tutta la pasta che avanza ricompattatela perché serve.

Per le bocche vi consiglio di tagliarle manualmente con i bordi del coppa pasta che avete usato per i biscotti. Poiché è tutto molto appiccicoso dovete cospargere di zucchero a velo gli strumenti, ma non troppo.. perché lo zucchero a velo è bianco e la pasta di zucchero è colorata.

Ora che avete tutti i vostri pezzetti davanti a voi dovete “incollateli” alla base del biscotto! Qualcuno vi consiglia la crema di burro. LA CREMA DI BURRO????? Sinceramente la marmellata di albicocche è sufficiente. Un leggero strato tra il biscotto e la base gialla.

E poi dopo aver posizionato tutte le basi gialle, iniziate a posizionare anche gli occhi. Li spennellate leggermente con la marmellata di albicocche e poi li posizionate. Prima il bianco, poi l’occhiale nero e poi l’occhietto interno.

Manca solo la bocca! Che darà l’espressione a tutti i minions! I primi 20 TATA SARA li ha fatti sorridenti, gli altri 10 stupiti e preoccupati…per gli ultimi 10 le espressioni erano proprio tristi e stanchi!! Mi raccomando fate meno biscotti o se dovete farne molti perché ormai le classi dei bimbi sono sempre più numerose, fatevi aiutare!! Da chiunque!! Anche da un’anziana vicina di casa che non vede l’ora di rendersi utile!

image

Direi che se siete arrivate fin qui.. siete delle vere eroine! I vostri biscotti saranno bellissimi e buonissimi e probabilmente vi sarà chiesto da qualche mamma se potete rifarli per la festa della sua bambina. In pasticceria mi hanno chiesto 5 euro per ogni biscotto, direi che questa indicazione vi può essere utile per accettare un lavoretto extra ma che sia ricompensato con il giusto valore! (ovviamente chiedete dei voucher INPS per il pagamento!) .

 

Credo davvero di aver sviscerato l’argomento biscotti minions fino alla fine ed oltre! Ma qualsiasi domanda o commento è davvero gradita! Anzi mi fa sentire meno sola e più apprezzata! Quindi scrivetemi, condividetemi, e segnalatemi…ci potremo anche incontrare a qualche corso di TATA SARA a Milano!  A presto!

O come dicono i Minions Poopaye!
Tks to Minions Story for the 1st picture!

image

Annunci